Regolamento Comune di Bari MUVT

Progetto “M.U.V.T. – Mobilità Urbana Vivibile e Tecnologica” – Programma nazionale sperimentale per la mobilità sostenibile casa-scuola casa-lavoro finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare.

 

ART. 1 OGGETTO Il presente bando disciplina l’assegnazione di contributi economici da parte del Comune di Bari – Ente capofila per il Progetto M.U.V.T – destinati all’acquisto di biciclette nuove di fabbrica e ricondizionate (presso attività specializzate nel settore), per uso urbano, non sportivo, ed all’attribuzione di contributi aggiuntivi così come meglio specificato nell’art.6 del presente bando. La somma disponibile per l’attuazione dell’iniziativa, nel 2018, è di euro 545.000,00 (euro cinquecentoquarantacinquemila/00) di cui € 400.000,00 (euro quattrocentomila/00) per contributi finalizzati all’acquisto di biciclette ad uso urbano non sportivo, € 100.000,00 (euro centomila/00) per contributi aggiuntivi ed € 45.000,00 (euro quarantacinquemila/00) per somme a disposizione dell’Amministrazione, ed è finanziata con fondi del Ministero dell’Ambiente a valere sul Programma nazionale sperimentale per la mobilità sostenibile casa-scuola casa-lavoro di cui all’art. 5 delle Legge 221/2015 stanziati sui capitoli 16178 e 16179. Il progetto potrà essere finanziato da ulteriori fonti di finanziamento derivanti dal PON METRO e POC METRO alla luce delle forti complementarietà tra il piano operativo del PON METRO e il succitato bando ministeriale.

ART. 2 OBIETTIVI Il bando in oggetto è un’azione del Progetto “M.U.V.T. – Mobilità Urbana Vivibile e Tecnologica”, un Programma sperimentale di azioni integrate – sia di sostegno della domanda che di miglioramento dell’offerta di servizi di mobilità – finalizzate a ridurre l’inquinamento atmosferico derivante dall’utilizzo massivo dell’automobile ad uso individuale. L’azione in oggetto ha i seguenti obiettivi specifici: 2  fornire a cittadini/studenti/lavoratori uno stimolo al cambiamento di comportamento per l’adozione di stili di vita più salutari,  aumentare gli spostamenti sostenibili casa-scuola e casa-lavoro,  contrastare l’effetto negativo dei veicoli con motore a combustione sulla qualità dell’aria. A tale scopo il progetto prevede un sistema di monitoraggio atto a verificarne gli effetti benefici sulla riduzione di CO2 e più in generale sull’inquinamento atmosferico. Tali obiettivi trovano riscontro nel dossier strategico del PON METRO approvato dall’Amministrazione Comunale.

ART. 3 REQUISITI PER L’ACCESSO AGLI INCENTIVI L’incentivo del Comune di Bari è destinato all’acquisto di una bicicletta, ad uso urbano non sportivo, nuova di fabbrica o ricondizionata, scelta tra i modelli presenti nella lista online redatta sul sito del Comune di Bari a seguito dell’avviso pubblicato sull’Albo Pretorio. Tali modelli dovranno essere acquistati dal produttore/rivenditore, al prezzo e con lo sconto specificato nella sopracitata lista. La data di acquisto dovrà essere successiva alla data di pubblicazione del bando e alla prenotazione del contributo. Potranno beneficiare dei contributi tutte le persone fisiche residenti nel Comune di Bari purché maggiorenni. Ad ogni richiedente potrà essere concesso un solo contributo di acquisto, ad eccezione del caso in cui si acquisti una bicicletta per uno o più figli minorenni. In tal caso sarà concesso un contributo per il cittadino ed uno per ciascuno dei figli minorenni per i quali si acquista la bicicletta.

ART. 4 CARATTERISTICA DELLE BICICLETTE, OGGETTO DI INCENTIVI Sono ammessi ad incentivo gli acquisti di biciclette ad uso urbano, non sportivo quali: biciclette da passeggio, biciclette da città (city-bike), biciclette pieghevoli, biciclette a pedalata assistita, biciclette elettriche del tipo L1eA, minibici, gravel bike e mountain bike il cui uso non sia prevalentemente sportivo e il cui prezzo di acquisto sia superiore a 100 e inferiore a 1.500 euro (comprensivo di IVA); Si intendono quindi escluse dal contributo: le bici da corsa, le fat bike, le mountain bike ad uso competitivo o sportivo, le downhill, le bmx, le bici da ciclocross, le bici cargo per uso professionale di consegna merci e simili. 3 Il mezzo acquistato dovrà essere detenuto dal soggetto beneficiario per un periodo di almeno 2 (due) anni a partire dalla data di acquisto rilevabile dal documento fiscale prodotto dal rivenditore. In caso di smarrimento o furto del mezzo, il beneficiario dell’incentivo dovrà esibire al Comune di Bari, entro e non oltre giorni 10, copia della denuncia presentata alle autorità competenti. In nessun caso, entro il periodo di anni 2 a partire dalla data di acquisto

ART. 5 ENTITA’ DEGLI INCENTIVI E DEI RIMBORSI L’incentivo è riconosciuto sul prezzo finale omnicomprensivo del bene (compreso di IVA, eventuali spese di spedizione/trasporto, etc.). L’entità del contributo, a copertura parziale delle spese a carico dei soggetti beneficiari, viene fissato a:  € 150,00 (euro centocinquanta/00) per l’acquisto di un mezzo nuovo di fabbrica;  € 250,00 (euro duecentocinquanta/00) per l’acquisto di un mezzo nuovo di fabbrica del tipo a pedalata assistita o biciclette elettriche L1eA;  € 100,00 (euro cento/00) per l’acquisto di un mezzo ricondizionato (presso attività specializzate nel settore); ed in ogni caso l’incentivo concesso ai soggetti beneficiari non potrà superare il 50% della spesa sostenuta per l’acquisto. Il contributo non è cumulabile con analoghi incentivi pubblici per finanziare lo stesso bene. Al contributo saranno decurtate le spese eventualmente applicate dagli Istituti bancari per la disposizione del bonifico bancario.

ART. 6 CONTRIBUTO AGGIUNTIVO I primi 1.000 soggetti maggiorenni beneficiari che ne faranno esplicita richiesta (tramite l’apposita sezione dell’Allegato A), saranno dotati di un kit per il monitoraggio dei Km percorsi in bicicletta (solo per le biciclette tradizionali). Tali soggetti potranno inoltre beneficiare di un contributo aggiuntivo, così come di seguito specificato. Il programma di monitoraggio si compone due sottoprogrammi di diversa durata: SOTTO-PROGRAMMA DURATA Rimborsi chilometrici 4 mesi Premi e classifiche comunali 4 mesi 4 Il monitoraggio verrà implementato tramite un kit tecnologico composto da:  tool utili ad aumentare la praticità e la sicurezza in bicicletta: luce led di segnalazione, targa catarifrangente, adattatore valvola per gonfiare le ruote dai benzinai, supporto smartphone da manubrio;  un dispositivo tecnologico Bluetooth da montare sulla ruota della bicicletta, indispensabile per il monitoraggio della propria attività;  app per smartphone (Android versione 5 e successive, IOS) indispensabile per il corretto funzionamento dell’intero sistema. L’utente che accetta di partecipare al programma dovrà quindi scaricare l’app, registrarsi e installare il kit tecnologico sulla propria bicicletta di tipo tradizionale. L’installazione è semplice e potrà essere eseguita seguendo l’apposita video guida che verrà resa disponibile sul sito del Comune di Bari. Il Kit potrà essere consegnato dai rivenditori accreditati. Saranno ammessi ai contributi aggiuntivi anche gli acquirenti di bici elettriche dotate di sistemi di rilevazione univoci preventivamente approvati dall’Amministrazione Comunale. All’atto della richiesta del contributo sarà necessario fornire una relazione circa le modalità di trasmissione dei dati. L’Amministrazione Comunale verificherà la univocità e la sicurezza del metodo di rilevazione, acquisizione e trasmissione dei dati, le garanzie offerte circa le possibilità di manomissione del dato riservandosi, a suo insindacabile giudizio, di autorizzare o meno l’accesso dell’utente al contributo aggiuntivo. RIMBORSI CHILOMETRICI L’Amministrazione attiverà una forma di incentivo basato sul rimborso chilometrico esclusivamente per i primi 1000 soggetti maggiorenni beneficiari del contributo per l’acquisto di biciclette che faranno esplicita richiesta di aderire al programma di incentivi chilometrici. Il sistema a rimborso chilometrico avrà una durata di 4 mesi. Il Comune di Bari elargirà un rimborso chilometrico pari a: Tragitti casa/lavoro Altri tragitti all’interno del confine urbano Biciclette tradizionali 0,20 € a km 0,04 € a km Biciclette elettriche o a pedalata assistita 0,10 € a km 0,02 € a km 5 Per ogni utente maggiorenne, il rimborso chilometrico, non potrà in ogni caso superare l’importo di € 1,00 (euro uno/00) al giorno. Il massimale totale per ogni utente maggiorenne per l’intero progetto (4 mesi) non potrà in ogni caso superare l’importo di € 100,00 (euro cento/00). Per poter usufruire del contributo aggiuntivo, le biciclette elettriche o a pedalata assistita dovranno essere dotate di un sistema di trasferimento univoco GPS. Al contributo saranno decurtate le spese eventualmente applicate dagli Istituti bancari per la disposizione del bonifico bancario. PREMI E CLASSIFICHE COMUNALI L’Amministrazione attiverà un sistema di incentivi basati su premi e classifiche comunali, esclusivamente per i primi 1.000 soggetti maggiorenni beneficiari del contributo per l’acquisto delle biciclette, che faranno esplicita richiesta di aderire al programma di incentivi. Il sistema a premi e classifiche comunali avrà una durata di 4 mesi, e prevedrà la distinzione di due circuiti: uno per le biciclette tradizionali ed uno per quelle elettriche e a pedalata assistita: Biciclette tradizionali Ogni mese verrà riconosciuto un extra-bonus di € 50,00 ai primi 10 beneficiari maggiorenni che avranno percorso più km in bicicletta. Ogni beneficiario maggiorenne non potrà ricevere l’extrabonus per più di n. 2 volte nei 4 mesi di sperimentazione. In ogni caso l’Amministrazione comunale si riserva di apportare modifiche alle modalità di accesso al premio. Il disciplinare circa le modalità di partecipazione e di accesso al premio verrà specificato all’atto di consegna del Kit per le bici tradizionali e dovrà essere sottoscritto dal partecipante per accettazione. Biciclette elettriche o a pedalata assistita Al termine dei 4 mesi della sperimentazione, ai primi 5 beneficiari maggiorenni che avranno percorso più km in bicicletta, verrà riconosciuto un extra-bonus di € 100,00 (euro 100/00). In ogni caso l’Amministrazione comunale si riserva di apportare modifiche alle modalità di accesso al premio. Il disciplinare circa le modalità di partecipazione e di accesso al premio verrà specificato all’atto di approvazione dell’istanza e dovrà essere sottoscritto dal partecipante per 6 accettazione.

ART. 7 OBBLIGHI DEI BENEFICIARI Il beneficiario del contributo concesso si impegna:  anche in assenza del contributo aggiuntivo di cui all’art. 6, a far monitorare i propri spostamenti dal gruppo di lavoro del progetto per mezzo di un’applicazione (a libera scelta dall’utente) sul proprio smartphone che verrà comunicata dall’utente nella nota di accordo alla partecipazione all’iniziativa. Per i non possessori di smartphone, nella suddetta nota si indicheranno le modalità di monitoraggio alternative, quali questionario cartaceo e/o telefonico periodico;  ad acquistare solo beni omologati;  a detenere il mezzo acquistato per un periodo di almeno due anni a partire dalla data di liquidazione del contributo.

ART. 8 PROCEDURA DI ACCREDITAMENTO DEI RIVENDITORI PER LA PUBBLICAZIONE DEI PRODOTTI OFFERTI SUL SITO INTERNET DEL COMUNE DI BARI A seguito dell’avvenuta pubblicazione dell’avviso all’Albo Pretorio del Comune di Bari, i rivenditori interessati, aventi almeno un punto vendita con esposizione delle biciclette ad uso urbano non sportivo, come sopra definite, nel Comune di Bari, potranno inviare via PEC all’indirizzo progettomuvt.comunebari@pec.rupar.puglia.it o mediante piattaforma informatica che sarà indicata dall’Amministrazione Comunale, l’ALLEGATO B al presente bando. Il Settore Urbanizzazioni Primarie del Comune di Bari si accerterà della conformità dei prodotti alle regole sopra descritte (biciclette per uso urbano, non sportivo). Per i rivenditori sarà possibile accreditarsi, aggiungere o togliere i prodotti già proposti tramite comunicazione scritta via PEC all’indirizzo progettomuvt.comunebari@pec.rupar.puglia.it o mediante piattaforma informatica che sarà indicata dall’Amministrazione Comunale fino alle ore 23:59 del 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando di gara. Effettuata la verifica della documentazione pervenuta, il Settore Urbanizzazioni Primarie provvederà a pubblicare su un’apposita sezione del sito internet www.comune.bari.it la lista dei rivenditori accreditati nonché le principali informazioni sui prodotti forniti. Successivamente alla data di pubblicazione delle suddette informazioni, sarà possibile per nuovi rivenditori richiedere l’accreditamento con le stesse modalità su riportate. Per i 7 rivenditori già accreditati sarà possibile procedere alla modifica/integrazione delle schede relative alle biciclette proposte. L’aggiornamento/integrazioni delle informazioni presenti sul sito internet avverrà entro e non oltre giorni 15 dalla data di trasmissione della comunicazione. Non si terrà conto di alcuna richiesta/comunicazione che dovesse pervenire nel periodo intercorrente tra il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando di gara e la data di prima pubblicazione sul sito del Comune di Bari dei rivenditori autorizzati e delle principali informazioni sui prodotti forniti. I rivenditori accreditati potranno aggiornare l’elenco delle biciclette presentato in qualsiasi momento previa istruttoria del Comune di Bari circa la rispondenza del modello ai requisiti previsti dal bando.

ART. 9 MODALITA’ DI ACCESSO AGLI INCENTIVI Gli incentivi vengono erogati agli aventi titolo, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, in base all’ordine cronologico di consegna delle domande, da parte dei rivenditori, esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo progettomuvt.comunebari@pec.rupar.puglia.it o apposita piattaforma informatica che sarà indicata dall’Amministrazione Comunale. L’istruttoria delle domande sarà curata dal Settore Urbanizzazioni Primarie del Comune di Bari che provvederà ad attribuire gli incentivi agli aventi titolo; la liquidazione degli incentivi avverrà direttamente in favore dei rivenditori dai quali i beneficiari hanno effettuato l’acquisto previa presentazione da parte degli stessi di idoneo documento di acquisto dal quale si evidenzi l’applicazione dal prezzo complessivo di acquisto di una detrazione pari all’incentivo.

ART. 10 DOMANDA DI ACCESSO AGLI INCENTIVI L’interessato, a seguito della pubblicazione sui sito del Comune di Bari dell’elenco dei rivenditori accreditati nonché delle principali informazioni sui prodotti forniti deve presentare ad un rivenditore accreditato la richiesta di incentivo utilizzando esclusivamente il modello predisposto dal Comune di Bari e denominato” MODELLO A” che si allega al presente bando e ne costituisce parte integrante e sostanziale. Al modello A dovrà essere allegata la seguente documentazione:  copia del documento d’identità del richiedente in corso di validità  copia del documento fiscale del richiedente 8  (solo in caso di richiesta di incentivo per l’acquisto della bicicletta per un figlio minorenne) copia del documento di identità del minore in corso di validità  (solo in caso di richiesta di incentivo per l’acquisto della bicicletta per un figlio minorenne) copia del codice fiscale del minore in corso di validità  (solo in caso di richiesta di incentivo per l’acquisto della bicicletta per un figlio minorenne) autodichiarazione attestante lo stato di famiglia con l’indicazione per ogni componente del nome, cognome, data e luogo di nascita, grado di parentela, codice fiscale.

ART. 11 PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE A seguito della presentazione presso i rivenditori accreditati da parte del richiedente del Modello A di cui all’art. 10, fino a quando il Comune di Bari non comunicherà l’esaurimento delle risorse economiche disponibili, il rivenditore autorizzato deve trasmettere esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo progettomuvt.comunebari@pec.rupar.puglia.it o apposita piattaforma informatica che sarà indicata dall’Amministrazione Comunale il suddetto modello con in calce il timbro dello stesso rivenditore.

ART. 12 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI Il Comune di Bari – Settore Urbanizzazioni Primarie accerterà la sussistenza dei criteri di cui all’art. 3, la disponibilità del fondo comunale, la correttezza e completezza dell’istanza. Le richieste di incentivo all’acquisto saranno esaminate rispettando l’ordine cronologico di arrivo. A tal fine farà fede la data e l’orario di accettazione della PEC o di inserimento sulla piattaforma informatica che sarà indicata dall’Amministrazione Comunale. Le domande giudicate non in regola verranno rifiutate e ne sarà data comunicazione a mezzo PEC al rivenditore; per le domande giudicate in regola, e sino all’esaurimento delle risorse, sempre a mezzo PEC, sarà data comunicazione al rivenditore dell’ammissibilità all’incentivo.

ART. 13 LIQUIDAZIONE DELL’INCENTIVO I soggetti beneficiari avranno 20 giorni di tempo, dalla ricezione dell’accettazione della domanda di accesso agli incentivi, per procedere all’acquisto del bene. Trascorso tale periodo l’incentivo sarà revocato. Per il pagamento di quanto dovuto in favore del rivenditore accreditato non è ammesso il pagamenti in contanti. 9 Sarà compito del rivenditore dare evidenza dell’avvenuta vendita, al Comune di Bari – Settore Urbanizzazioni Primarie a mezzo PEC all’indirizzo progettomuvt.comunebari@pec.rupar.puglia.it o apposita piattaforma informatica che sarà indicata dall’Amministrazione Comunale. Gli incentivi comunali saranno quindi erogati direttamente al rivenditore da parte del Comune di Bari entro 60 giorni dalla trasmissione di regolare fattura e dietro la presentazione, da parte del rivenditore, della documentazione seguente:  copia della fattura/ricevuta fiscale di acquisto emessa al cittadino riguardante il mezzo oggetto della richiesta di contributo nella quale devono essere evidenziati:  il codice fiscale dell’acquirente;  la marca e modello del veicolo;  il prezzo finale comprensivo di IVA;  l’agevolazione applicata con incentivo comunale.  allegato A. In caso di riscontro di falsità in atti o di dichiarazioni mendaci, l’Amministrazione Comunale attiverà le procedure per l’applicazione delle sanzioni penali previste dalla vigente normativa.

ART. 14 VERIFICHE, CONTROLLI E REVOCA DEL CONTRIBUTO L’Amministrazione si riserva di effettuare controlli sull’effettivo possesso della bicicletta da parte del beneficiario dell’incentivo. In caso di verifica negativa, l’Amministrazione potrà emettere provvedimento di revoca dell’incentivo erogato. In questo caso il Comune di Bari procederà al recupero, anche coattivo, degli importi eventualmente già erogati, maggiorati degli interessi legali calcolati a far data dall’erogazione dell’incentivo e fino alla data di versamento delle somme da restituire.

ART. 15 RESPONSABILITÀ PER LE COMUNICAZIONI Il Comune di Bari non si assume la responsabilità nei confronti dei richiedenti l’incentivo per eventuali casi di disguido, perdita o smarrimento di comunicazioni, dovuti alle più diverse cause, quali a titolo puramente indicativo e non esaustivo, inesatta indicazione del recapito, mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di recapito, disguidi postali o comunque imputabili a terzi. 10

ART. 16 CONTROVERSIE E FORO COMPETENTE Eventuali controversie derivanti dall’applicazione del bando saranno di competenza esclusiva del Foro di Bari. In nessun caso è ammesso il ricorso a procedure arbitrali.

ART. 17 RISERVATEZZA DEI DATI I dati personali che vengono raccolti saranno oggetto di trattamento esclusivamente per l’esecuzione degli adempimenti e secondo le finalità previste dalla vigente normativa in materia In relazione a quanto sopra, il trattamento avviene in base a strumenti manuali, informatici e telematici comunque idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. Con la presentazione della domanda il richiedente concede il proprio consenso all’elaborazione e all’utilizzo dei dati contenuti nella domanda.

ART. 18 NORME FINALI Per quanto non previsto dal presente bando, valgono, in quanto applicabili, le norme del codice civile e quelle generali dell’ordinamento giuridico italiano. L’erogazione degli incentivi da parte del Comune di Bari avverrà fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Il presente bando, la modulistica per la presentazione della domanda di accesso agli incentivi, ed eventuali informazioni, possono essere richiesti presso il Comune di Bari – Ufficio Relazioni con il Cittadino – Via Roberto da Bari n.1 – 70122 – Bari – tel. 080/5238335 – Numero Verde 800018291 o scaricabili dal sito del Comune di Bari www.comune.bari.it nell’apposita sezione.

ART. 19 DISPOSIZIONI VARIE Responsabile del procedimento è l’Ing. Claudio Laricchia, Dirigente del Settore Urbanizzazioni Primarie del Comune di Bari.

Per informazioni è possibile contattare:  Persona di contatto: Sig. Giuseppe Carella  Contatti: g.carella@comune.bari.it – tel. 0805772745